<

Gavi docg

Le uve, vendemmiate a mano intorno alla seconda settimana di settembre, vengono accuratamente selezionate, diraspate e pressate in maniera soffice. Il mosto ottenuto, dopo la decantazione naturale, viene posto a fermentare in vasche d’acciaio. La fermentazione alcolica dura 15/20 giorni e avviene ad una temperatura controllata di 18 gradi.
Il vino permane sui suoi lieviti per 3 mesi; in seguito viene
stabilizzato a freddo prima dell’imbottigliamento, che avviene
a marzo. Da questo procedimento nasce un vino fresco e di grande
piacevolezza.

Caratteristiche organolettiche

Colore: giallo paglierino, con riflessi lievemente verdognoli.
Olfatto: sentore minerale di particolare finezza, esprime aromi di miele e cedro candito.
Gusto: in bocca è vivo, equilibrato, dotato di fresca acidità che ne amplifica la persistenza e ne favorisce la bevibilità, con finale leggermente ammandorlato.

Abbinamenti gastronomici

È ottimo come aperitivo, con antipasti e primi piatti a base di pesce e verdure. Perfetto con formaggi freschi e di breve stagionatura.

Temperatura di servizio

Tra i 10 e i 12 gradi.

Consigli per una corretta conservazione

Le bottiglie, se tenute in luogo fresco, asciutto e al buio, a una temperatura compresa tra i 10 e i 18 gradi, si conservano 3/4 anni.